27-07-2015

Relazione finale del progetto di gemellaggio "Link to School" a.s. 2014-2015 e documentazione fotografica della consegna degli elaborati agli alunni della Jilore

struttura 298Il progetto di gemellaggio “Link to School” a.s. 2014/15, con tema (per il secondo anno consecutivo) "Il diritto al cibo e ad una corretta alimentazione", si è concluso con grande successo. Sono 80 le scuole e più di 300 le classi italiane che hanno aderito alla proposta educativa durante l'anno scolastico, distribuite su buona parte del territorio italiano: 13 sono state, infatti, le regioni raggiunte e 28 le province. Il successo del progetto è stato reso possibile anche grazie al riconoscimento della valenza educativa della proposta da parte degli Assessorati all'Educazione del Comune di Roma, Milano, Torino, Genova, Caserta e della presidenza della Regione Lazio, ai quali vanno i nostri più sentiti ringraziamenti per aver concesso il patrocinio per l'iniziativa. Ringraziamo inoltre il Comune di Abbiategrasso e l'Assessorato alle Politiche Scolastiche ed Educative per aver promosso il progetto tra le scuole del territorio e aver dedicato ad esso un momento di approfondimento durante il Consiglio Comunale del 16 maggio.

20150521_104130La proposta educativa ha riscontrato grande interesse da parte degli alunni, i quali hanno inviato moltissimi elaborati ai compagni kenioti: tra questi troviamo lettere, video, disegni, cartelloni, canzoni, libretti di racconti, ricettari e anche un originale "gioco dell'oca" realizzato dalla Scuola Primaria dell'I. C. di Flero. Molti docenti hanno inoltre affermato che l'adesione all'iniziativa ha rappresentato per i propri alunni un momento di confronto e di crescita e ha migliorato le loro conoscenze e il senso critico rispetto al tema progettuale.

Queste le parole della professoressa Maria Cristina Luise, della Scuola Secondaria di I° grado dell'I. C. "P. Stefanelli" di Roma: "Devo esprimere la mia soddisfazione per aver aderito a questo progetto, in quanto ha consentito ai miei alunni di conoscere realtà diverse dalla propria e sicuramente li ha aiutati nella loro crescita educativa aprendoli al dialogo interculturale e sviluppando un atteggiamento di solidarietà e di collaborazione, che sono obiettivi fondamentali della nostra scuola."

OLYMPUS DIGITAL CAMERADurante l'anno scolastico, alla partecipazione al progetto si sono affiancate manifestazioni di solidarietà e di cittadinanza attiva, spesso organizzate su iniziativa dei più giovani. Molte scuole, infatti, hanno avviato una raccolta fondi in favore del "Progetto Scuole" di AMREF Health Africa, di cui fa parte anche la scuola gemellata. Alcune di queste collaborano con la nostra organizzazione da molto tempo, come l'I.C. "Martino Longhi" di Viggiù, la Scuola Primaria "Custodia" di Polistena, la Direzione Didattica "Bonagia" di Palermo,  la Scuola dell'Infanzia "Paola Biocca", la Scuola primaria "Leopardi" e la Scuola Sec. di I° grado "Ferruccio Parri" di Roma. Ci sono stati però anche molti nuovi istituti che si sono attivati in favore della nostra organizzazione, come la Scuola Secondaria di I° grado "D. Alighieri" di Offanego e l'I. C. "Motta Camastra" di Roma tra gli altri.

Abbiamo notato con molta soddisfazione questo aspetto, in quanto l’obiettivo principale dell’iniziativa era quello di far acquisire agli studenti le competenze peculiari dell’Educazione alla Cittadinanza Mondiale, quelle competenze necessarie ad esercitare i propri diritti e i propri doveri, partecipando attivamente alla vita democratica della propria società, sia nel proprio territorio sia in una più ampia prospettiva globale. Organizzare e partecipare ad un'iniziativa di raccolta fondi rappresenta, infatti, un momento in cui queste competenze vengono messe in pratica, in quanto si crea un'attivazione del proprio territorio, si stimola la partecipazione, la solidarietà e la conoscenza tra popoli diversi, contribuendo così a rafforzare la cittadinanza attiva in un'ottica globale.

IMG_8418Particolarmente impegnati nelle attività progettuali sono stati inoltre gli istituti aderenti del Comune di Torino, di Broni e di Abbiategrasso, grazie anche alla presenza sul territorio di alcuni stretti collaboratori di AMREF Health Africa. A Torino, il nostro partner, il centro socio-culturale polivalente "Cascina Roccafranca", nella persona del sig. Daniele Maldera e la nostra fidata volontaria, la sig.ra Rossella Lajolo, hanno organizzato dei percorsi educativi paralleli al nostro con le scuole coinvolte nel progetto e ci hanno affiancato in ogni fase di esso. A Broni, il gruppo di volontari "Amici di AMREF Broni", rappresentati dalla sig.ra Ornella Daturi, oltre ad aver raccolto le adesioni di moltissimi istituti e averci continuamente supportato, ha organizzato anche quest'anno (il 27 marzo) una giornata dedicata gemellaggio, presso il teatro Carbonetti della cittadina. Infine, ad Abbiategrasso  la nostra volontaria di lunga data, la sig.ra Silvia Melocchi oltre ad averci supportato e rappresentato in alcuni eventi istituzionali, ha condotto dei percorsi di approfondimento in classe sul tema del cibo.

Con l'augurio di rinnovare la collaborazione a settembre, esprimiamo la nostra riconoscenza a ogni alunno ed insegnante che ha aderito alla proposta, in quanto ognuno di essi ha contribuito alla buona riuscita di questa iniziativa.

Di seguito pubblichiamo con immensa gioia le foto che Mary Mathenge, Project Officer del Progetto Scuole di AMREF a Malindi, ci ha inviato, a testimonianza della consegna dei lavori realizzati dagli alunni italiani per i compagni della Jilore Primary School.