09-06-2011

Dalla Sicilia alla Lombardia, le iniziative di solidarietà contagiano le scuole italiane

Un filo rosso unisce le scuole italiane sull'intero territorio nazionale, soprattutto alla vigilia della conclusione dell'anno scolastico: la solidarietà e la voglia di mobilitazione e spirito di volontariato, che vede protagonisti studenti e docenti.

AMREF vuole raccontare due casi esemplari, che dalla Sicilia alla Lombardia accomunano il mondo della scuola ancora interessato a conoscere, partecipare e auto-organizzarsi.

L'Istituto Comprensivo Polizzano di Gangi, in provincia di Palermo, si è impegnato per garantire la costruzione di parte di un acquedotto in Kenya. Scrive il Dirigente Scolastico Liborio Miserendino: "Il nostro Istituto dal 2006 organizza “La settimana della cultura”, che prevede una serie di attività didattico-educative riguardanti una tematica socio-ambientale di attualità. L’anno scorso il tema centrale è stato l’acqua, da cui sono scaturiti diversi progetti realizzati con il coinvolgimento profondo dei ragazzi e la collaborazione delle famiglie.

“Una goccia per la vita” ha previsto in particolare l’allestimento di una mostra/vendita a scopo beneficenza il cui ricavato è stato devoluto all’AMREF. I protagonisti sono stati gli alunni della Scuola Primaria del plesso Santa Maria, distinguendosi per i comportamenti di solidarietà e di partecipazione attiva."

Nel Comune di Rozzano, in provincia di Milano, la scuola Primaria Ugo Foscolo ha invece promosso la sensibilizzazione dei bambini in tema di igiene e salute attraverso un incontro tra le classi elementari e lo staff di AMREF e concludendo il lavoro con la raccolta fondi per la costruzione di una coppia di servizi igienici nella Mwezamoyo Primary School, lungo la costa del Kenya.